Chihayafuru 3

terza serie chihayafuru

Proseguono le sfide di squadra e in singolo dei membri del club di Karuta della scuola Mizusawa. In questa terza serie potremo vedere i progressi di Chihaya, Taichi, Nishida e di Arata verso il raggiungimento del loro sogno di diventare i migliori del Paese.
Links degli episodi

Autrice: Yuki Suetsugu
Studio: MadHouse
Origine: Manga (in corso)
Titolo: ちはやふる 3
Sito ufficiale

Informazioni su

Autrice - Studio

Yuki Suetsugu

Nata a Fukuoka sviluppa la passione per il disegno dei fumetti sin da quando era una bambina delle elementari, ma ha iniziato seriamente ad occuparsi di questa attività artistica durante le superiori. Il suo primo premio risale addirittura al primo anno scolastico superiore per il fumetto "Il romanticismo del sole". Ha sempre lavorato per la casa editrice Kodansha, ma a causa di alcuni plagi nei suoi lavori è stata sospesa nel 2005 da ogni attività. Ha ripreso nel 2007, dopo la sospensione, iniziando la stesura di Chihayafuru; titolo che l'ha portata alla vittoria di altri due importanti premi nel mondo dei manga.


MadHouse

Dopo il fallimento della Mushi Production alcuni dipendenti decisero di fondare un nuovo studio con il nome di MadHouse: Masao Maruyama, Osamu Dezaki, Rintaro e Yoshiaki Kawajiri erano i nomi più rinomati. All'inizio la sede principale si trovava lungo la linea metropolitana di Tokyo, la Marunouchi, per poi spostarsi a Ogikubo nel 2004. Dal 2010 si trova a Honmachi.
Sino al 1990 lo studio era famoso per la produzione di OAV sotto la guida esperta di Maruyama, mentre da lì in avanti ha iniziato a produrre anche serie anime per la televisione riscuotendo un ottimo successo sotto il profilo registico.
Le fortune di questo studio proseguono sino al 2010 quando arriva al prima brutta notizia: uno dei migliori autori del gruppo, Satoshi Kon, muore a causa di un tumore. Il fallimento successivo di un'operazione finanziaria ha fatto sì che molti di coloro che lavoravano per lo studio si licenziassero, Maruyama incluso. Da allora non sono più riusciti a riprendersi del tutto dai fasti gloriosi dei decenni precedenti, sebbene qualche buon titolo siano riusciti a produrlo, come No game no Life o Chihayafuru, e tutt'ora hanno problemi legali con i dipendenti. Nell'aprile del 2019 uno di questi è stato trasportato in ospedale a causa delle troppe ore lavorative imposte dall'azienda non ottenendo nemmeno il pagamento delle straordinarie. Ad oggi l'azienda si rifiuta di accettare qualsiasi imposizione sui contratti di lavoro per i dipendenti.


Karuta

A riguardo di questo argomento dedicheremo alcune pagine specifiche in quanto vi è molto di cui scrivere. A questo LINK troverete informazioni più esaustive sul Karuta.


Ambientazione

Per quanto ci si possa sforzare nel cercare informazioni veritiere sull'ambientazione di quest'opera devo deludervi dicendo che non esiste alcuna scuola superiore con quel nome né viene specificato in quale prefettura abitino Chihaya e Taichi. L'unica reale informazione riguarda il centro culturare a Fuchu, prefettura nella quale si trova anche il centro per giocatori di Karuta del dottor Harada. Dalle poche immagini relative alle case dei protagonisti si potrebbe pensare che siano lontani dal centro di Tokyo, ma non ci giurerei. I nomi pertanto sono inventati.
Un'altra cosa strana riguarda Arata: abita a Fukui in quella che sembra essere una località nel nord del Giappone, mentre è soltanto una cittadina sulla sponda opposta a Tokyo, più o meno alla stessa altezza. Non è chiaro, quindi, perché sia vista come un luogo lontanissimo da raggiungere in treno. Sono poco più di 500 km; un Milano-Roma insomma.
L'unico luogo reale è l'Omi Jingu: un tempio molto importante e famoso situato nella prefettura di Shiga risalente al 1940 e dedicato all'imperatore Tenji. Vi invito a visitare il sito ufficiale per avere maggiori informazioni, sebbene sia in lingua giapponese.

Informazioni aggiornate a Ottobre del 2019.
NOTA: Alcune informazioni, prese da siti in lingua giapponese, potrebbero non essere corrette al 100%.

Note sul sottotitolo

Scelte nello stile

Flashback e pensieri

Se avete seguite le nostre serie precedenti, specialmente le ultime due (Yagate kimi ni Naru e Tsuki ga Kirei), saprete che utilizziamo stili diversi per i sottotitoli a seconda se si tratta di parlato, flashback o pensieri. Abbiamo deciso di darvi un piccolo schema su come abbiamo deciso di trattare queste tre situazioni per quanto riguarda Chihayafuru.
L'esempio qui sotto, tratto dal secondo episodio, mostra come i flashback siano rappresentati dalla presenza di due piccole parentesi prima e dopo il testo. Se si tratta di pensieri, inoltre, è prevista una sfumatura maggiore.

esempi sottotitoli

Per i curiosi: il font utilizzato all'interno di questa serie per i testi semplici (non i cartelli) è il Vag Rounded.